Uw – Il coefficiente che conta

Attenzione alla differenza!

Pur essendo una vera e propria benedizione per l’edilizia sostenibile, la costante ottimizzazione del coefficiente U dei sistemi di illuminazione naturale costituisce, tuttavia, al momento un problema in termini di comunicazione sul mercato.
I prodotti vengono, infatti, presentati e pubblicizzati proponendone coefficienti Ug, Uw o spesso anche il coefficiente U, senza alcun riferimento normativo. Quale, dunque, fra i valori del coefficiente di
trasmittanza termica ha rilevanza ai fini del bilancio energetico di un edificio?

Il coefficiente di trasmittanza Uw è significativo sia per il forte influsso esercitato sul bilancio energetico che in termini di comfort termico di un edificio.

Ora, se l’assunto è così chiaro, perchè generalmente il coefficiente Uw di un componente del sistema non viene comunicato in maniera altrettanto chiara e trasparente? Perchè, invece, spesso nella pubblicità o nei capitolati si preferisce parlare di coefficiente U o Ug ?


 
  • Ug = coefficiente di trasmittanza termica del vetro,installato in posizione orizzontale

La ragione è semplice: il coefficiente Ug (coefficiente di trasmittanza termica del vetro) risulta essere spesso più basso del coefficiente Uw – che è invece quello realmente rilevante e significativo – e, quindi, più vantaggioso per il fabbricante da un punto di vista pubblicitario. Ma come si calcola allora il coefficiente Uw?

In parole povere il coefficiente Uw si evince dalla somma dei coefficienti di trasmittanza dei diversi componenti di un lucernario e cioè dalla somma del coefficiente Ug del vetro e di tutti i coefficienti Uf e ψ* di traverse, telaio e profili di sostegno perimetrali facenti parte del sistema, fratto la superficie. Con questa semplice operazione si ottiene il coefficiente Uw rilevante ai fini di una corretta valutazione termotecnica.

*ψ (psi) = coefficiente di trasmittanza termica lineare

 
  • Uf = coefficiente di trasmittanza termica degli  elementi del telaio (traverse, telaio, profili)

Ciò equivale a dire che il calcolo dovrà tenere in considerazione l’intera struttura costruttiva.

 
  • Uw = coefficiente di trasmittanza termica dell’intero  lucernario continuo senza controtelaio 

Sotto vi forniamo un esempio pratico del calcolo applicato ad un lucernario continuo.
Siamo convinti che solo attraverso una comunicazione trasparente si possano avere clienti soddisfatti.

Esempio di calcolo applicato ad un lucernario continuo B



Il coefficiente Uw specifico del lucernario continuo viene attestato con un certificato di qualità, a garanzia di conformità del prodotto installato alla rispettiva omologazione.